Blog su Letteratura, Storia e Arte in tutte le sue forme.

"La Storia siamo noi."


sabato 17 dicembre 2016

Ritornano i miei cavalieri! "Le Strade dei Pellegrini" è pubblicato!



Carissimi,

è con grande piacere e fierezza che vi do un annuncio per me molto importante e che alcuni aspettavano da un po' di tempo. 
Finalmente è uscito 


il mio nuovo romanzo storico!





che vede la luce proprio prima di Natale... come autentico regalo per me! Si tratta del seguito di Libro I - La Terra del Tramonto appartenente alla saga dei cavalieri crociati.

Ecco la sinossi:

Dopo la battaglia di Uclès del 1108, lo schiavo cristiano Jamil la Colomba è ritornato in Marocco in compagnia dell’amorevole medico sufi Mandhur, delle donne guerriere e del bambino Karim. E, soprattutto, del principe Ghassan ibn Rashid, il suo signore: un misto di tenebra, luce e segreti inconfessabili. Insieme hanno cominciato a sciogliere il doloroso legame che li tiene avvinti. 

È anche tempo per Jamil di rammentare la storia della sua fuga attraverso l’impero musulmano, anni addietro. La magnifica avventura si svolge tra deserti e gole, oasi e palmeti, tempeste di sabbia e piene inattese, vestigia di città romane, leoni e inseguimenti, ed è costellata dagli incontri con un enigmatico giovane che sembra sbucare dal nulla. Con il suo aiuto, il ragazzo attraversa lo stretto di Gibilterra, percorre l’Andalusia musulmana e raggiunge i territori dei Franchi. 

Arriva così alle rovine di una fortezza sui Pirenei: Montségur. Là, lo aspetta una compagnia di cavalieri cristiani diretti in Italia allo scopo di reimbarcarsi per la Terra Santa. Tra di loro c’è suo padre, il conte fiammingo Geoffroy de Saint-Omer. All’uomo, però, è stato proibito da volontà superiori di rivelare la sua vera identità al ragazzo. Spetterà a quest’ultimo il compito di dissolvere le nebbie che si addensano sulla sua infanzia e riconquistare i ricordi perduti. Riuscirà nella difficile impresa di riconoscere in Geoffroy il suo vero padre? 

Il romanzo è in bilico tra sogno e realtà, passato e presente, mondo terreno e regno celeste, visioni e concretezza, e in esso si snodano i molteplici itinerari dei protagonisti, sia spirituali sia geografici. Essi compiono il viaggio per eccellenza: quello della vita. Viaggio che sfocia per tutti gli esseri umani in un nuovo, enigmatico percorso… e che nel romanzo si traduce nel colpo di scena finale.

***

La copertina è un acquarello realizzato da Maurizio De Rose, cui ho dedicato un'intervista su questo blog in quanto è anche un eccellente sarto di costumi storici per rievocazioni. In questa foto potete avere un'idea della dimensione della bellissima immagine. 

Purtroppo non si poteva fare una copertina di questa grandezza per dare onore al dipinto... anche se mi sarebbe piaciuto!




Ringrazio anche di vero cuore:

Fabio Gialain per la grafica della copertina
Elodia Saetti per le mappe al fondo del libro
Silele edizioni per la pubblicazione.



.... e me stessa per i contenuti, in quanto scrivere romanzi storici è faticosissimo ma estremamente appagante.

Presto il libro verrà distribuito, quindi ben presto potrete trovarlo su amazon, ibs, oppure ordinarlo tramite la vostra libreria di fiducia, se lo desiderate. Vi terrò aggiornati!

Share:

40 commenti:

  1. In bocca al lupo! Un altro libro da acquistare, intanto me lo segno ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Marco! Non mi parlare di libri di acquistare... sono disperata: mi stanno letteralmente sfrattando. Tra poco comincerò a occupare anche le pareti del bagno come faceva Giuseppe Pontiggia. :-)

      Elimina
  2. Sono contentissima! Complimenti Cristina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Nadia! E grazie anche per la condivisione. Come sai è stata una lavorazione travagliata. Io ne sono contenta, spero che ti piaccia. A presto.

      Elimina
  3. Risposte
    1. Grazie! Impresa è la parola giusta: è stato il romanzo che mi ha fatto penare di più in assoluto. Riferendoci ai discorsi di qualche tempo fa su scalette e progettazione, ho cambiato completamente la struttura rispetto alla prima versione.

      Elimina
  4. Complimenti!
    E bellissima copertina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Tenar! Anche a me piace molto la copertina, purtroppo come dicevo nel post non la si poteva riprodurre nel formato originale di 52 x 38 cm: sarebbe stato un vero antifonario! ^_^

      Elimina
  5. Complimentissimi Cristina! Non vedo l'ora di leggerlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore, Clem! Spero che ti piaccia... è molto avventuroso. Poi ci sono i personaggi che ben conosci. ;-)

      Elimina
  6. Che nulla ti sia d'ostacolo sulla via alla gloria e alla pecunia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Ivano! Visto il genere, che arrivino gloria e pecunia è cosa altamente improbabile. Ma ti ringrazio ugualmente, e ti ringrazio anche per la condivisione. :-)

      Elimina
  7. Complimenti Cristina, un romanzo storico deve essere un lavoro immane, bravissima e in bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Giulia, scrivere un romanzo storico è un'impresa terrificante. Il problema è che continui a leggere saggi su saggi, ma a un certo punto devi smettere e cominciare a scrivere... altrimenti non si inizia mai! Poi il Medioevo è tutto un trabocchetto. Grazie per gli auguri.

      Elimina
  8. Complimenti e in bocca al lupo affinché ne consegua un ottimo esito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Ariano. Comunque la si veda, scrivere è un piacere e una soddisfazione. Se poi arrivano apprezzamenti sinceri anche da parte di persone che non conosci, è ancora più bello.

      Elimina
  9. Complimenti per questa nuova fatica finalmente realizzata! Sei riuscita ad infilarci dentro Montségur assieme anche a quella vecchia brutta faccenda dei Catari?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille davvero! La brutta faccenda dei Catari avviene in realtà parecchio tempo dopo, cioè nel 1244. Il romanzo è ambientato nel 1104-1108, quindi è appena finita la Prima Crociata. Ma pare che esistessero prima delle fortificazioni su Montségur, distrutte da guerre e altri avvenimenti. Quindi la fortezza del mio romanzo è un po' particolare.

      Elimina
  10. Tanti auguri e complimenti. Brava Cristina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Max. Come sai benissimo, sono molto appassionata di Storia, del Medioevo in particolare.

      Elimina
    2. Certo, lo sono anche io, ma mi devo arrangiare da autodidatta quale sono. Ancora complimenti.

      Elimina
    3. Siamo tutti autodidatti, in un certo senso! Buona domenica, Max.

      Elimina
  11. Cara Cristina, che meraviglia *_* A partire dalla gioia della pubblicazione che condividiamo con te, che soddisfazione! E notevole la presentazione-sinossi, che è assai stuzzicante.
    A dare un tocco raffinatissimo e prezioso, la copertina, veramente bella (complimenti all'artista)!
    Tantissimi complimenti per questo nuovo traguardo raggiunto e a tanti altri futuri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Glò, quasi non ci speravo più sull'uscita di questo romanzo. Come sanno le persone che hanno letto "La terra del tramonto", cioè il primo volume, e che aspettavano il seguito, questo l'ho rivoltato come un calzino più volte, integrato, riscritto. Poi, non per lamentarmi sempre, ma con il tempo per scrivere e rivedere ridotto al lumicino... Ci sono stati anche altri rallentamenti che non sto a raccontare.

      Ti piace la presentazione-sinossi? :-) Anche quella è farina del mio sacco. La copertina è molto bella, sì, ritrae uno dei personaggi principali che in questo libro ha vasto spazio: si tratta del conte fiammingo Geoffroy de Saint-Omer che fu anche uno dei cofondatori dell'ordine templare. Ti svelo anche una piccola chicca: la spada è portata sul fianco destro perché lui è mancino.

      A presto e buona domenica! ^_^

      Elimina
  12. Ciao Cry, congratulazioni vivissime. Bellissima la copertina. Mi viene da dire grande sforzo al quale mi auguro corrisponda grande vendita meglio come dice il "marchese" i big money e aggiunge "possa la filosofia dell'ordine dei cavalieri arraffoni guidare la vostra penna per il conseguimento della suddetta nobile arte. Vostro affezionato Der Marquis von Schwerten. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aahahah!!! Certo che i commenti del Marquis sono sempre unici e inimitabili. Riferisci da parte mia al signor Marquis che l'ordine dei cavaliere arraffoni avrebbe bisogno di contatti altolocati quali principi e duchi per conseguire l'obiettivo ovvero mettere le mani sulla cassa di monete d'oro. Grazie al Marquis e a te delle congratulazioni. Ti invio un caro abbraccio. Ci vediamo a gennaio.

      Elimina
  13. Risposte
    1. Buon Natale anche a te, Pat, e a tutte le persone cui vuoi bene.

      Elimina
  14. Mille auguri, Cristina. La copertina è molto bella. Accanto al mio Buon Natale aggiungo Buon successo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore, Marina! Comincio a farti gli auguri anch'io per il Buon Natale, anche se gli auguri veri e propri li farò a tutti con il post del 24, pre-chiusura natalizia del blog. :-)

      Elimina
  15. In bocca al lupo per il tuo romanzo.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio moltissimo e ti do un benvenuto nel blog!
      A presto.

      Elimina
  16. Direi che pochi possono vantare l'acquarello di un artista così particolare come copertina di un proprio romanzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Marco. Hai detto bene, poi a me piace molto scorgere la mano dell'uomo nell'arte. Preferisco un dipinto con le vecchie tecniche, pur imperfetto, rispetto a un'opera realizzata interamente a computer.

      Elimina
  17. Sono felice di poter leggere il secondo libro! Lo aspetto da quando ho finito il primo. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che sei stata "fortunata" in quanto lo hai letto in tempi abbastanza recenti, e quindi la tua attesa è stata relativa. ;-)

      Ti terrò aggiornata tramite il blog ai primi di gennaio, quando verrà poi distribuito e sarà a disposizione anche sui siti di vendita online. ^_^

      Elimina
  18. Sono davvero molto molto contenta per te, Cris!!!
    Immagino cosa debba essere questa soddisfazione. Congratulazioni vivissime da parte mia.
    L'illustrazione di copertina è molto bella e hai ragione, avrebbe meritato di esser più visibile. Io l'avrei lasciata a tutta pagina con i vari titoli proprio sul disegno stesso.
    Complimenti al suo disegnatore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono molto felice di questo risultato, anche perché è stato un libro che ha avuto una revisione molto lunga e travagliata causa mancanza di tempo, dubbi innumerevoli e mia mania di perfezionismo. ;-) Al di là di quello, spero che la sensazione alla lettura sia quella di un libro di qualità, e soprattutto che le avventure dei protagonisti siano appassionanti e ricche di colpi di scena.

      Elimina

Politica dei cookie

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per offrire un migliore servizio ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione, significa che accetti il loro uso. Per maggiori dettagli leggi la seguente pagina informativa.

QUALCOSA DI ME

QUALCOSA DI ME
Mi chiamo Cristina Rossi, e sono nata a Milano nel 1963. Sono redattrice e ricercatrice iconografica nel settore scolastico per le lingue moderne. Mi piace scrivere e sono appassionata di Storia. In quest'ambito ho scritto e pubblicato cinque romanzi, svariati racconti e due drammi teatrali. Ne ho in cantiere uno ambientato nel periodo della Rivoluzione Francese. Lo pseudonimo di Cavaliere è il mio omaggio al Medioevo.

IL MIO ULTIMO LAVORO:

IL MIO ULTIMO LAVORO:
Ambientato nel 1104, il romanzo narra la fuga dello schiavo Jamil, che, dalle sponde del Marocco, approda ai regni dei Franchi. Nel castello di Montségur s’imbatte una misteriosa compagnia di cavalieri, in viaggio lungo le vie dei pellegrinaggi cristiani. La sua magnifica avventura è solo all’inizio.

IL PITTORE DEGLI ANGELI: su Amazon in versione cartacea e ebook!

IL PITTORE DEGLI ANGELI: su Amazon in versione cartacea e ebook!
Romanzo storico ambientato nella fulgida e sontuosa Venezia di fine 1500. Uno dei protagonisti è il vecchio e spregiudicato pittore Tiziano Vecellio, pronto a difendere fama e ricchezza. Ma lo attende un incontro sconvolgente: quello con "il pittore degli angeli". La sua vita non sarà più la stessa.

THE PAINTER OF ANGELS: now on Amazon, paper and ebook version!

THE PAINTER OF ANGELS: now on Amazon, paper and ebook version!
Venice, late spring of 1560. In his studio, the old Venetian painter Tiziano is waiting for the visit of the “painter of angels”, a mysterious artist just arrived in Venice. Tiziano senses a foreboding danger to his position, fame and standing. In fact, the arrival of the artist does upset both the professional and private life of Tiziano. And the struggle has just begun.

IL MIO CANALE YOUTUBE

Visualizzazioni totali

Top 7 Commentatori

Post più popolari

Che cosa sto leggendo

Che cosa sto leggendo
"Maigret e le donne fatali" di Georges Simenon