Blog su Letteratura, Storia e Arte in tutte le sue forme.

"La Storia siamo noi."


mercoledì 16 ottobre 2013

Un piccolo atto di vanità e gioia

Carissimi,

permettetemi un piccolo atto di vanità e gioia, oggi, e per questo post pubblico l'annuncio del blog http://unfogliodistoria.blogspot.it/ della vincita del concorso da loro organizzato, per un racconto brevissimo:


E comunque, riprendendo il motto dei cavalieri Templari:


Non Nobis Domine, Sed Nomini Tuo Da Gloriam
Non a Noi, o Signore, Ma al Tuo Nome dà Gloria. 
Share:

3 commenti:

  1. Complimenti, Cristina!! Che bella soddisfazione :)
    Di che parla il racconto?

    RispondiElimina
  2. In realtà c'è un indizio nella frase con cui chiudo il post... secondo il mio solito. ;-)

    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco... beh, allora sono curiosa di leggerlo, quando sarà disponibile.
      Ciao :)

      Elimina

Politica dei cookie

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per offrire un migliore servizio ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione, significa che accetti il loro uso. Per maggiori dettagli leggi la seguente pagina informativa.

QUALCOSA DI ME

QUALCOSA DI ME
Mi chiamo Cristina Rossi, e sono nata a Milano nel 1963. Sono redattrice e ricercatrice iconografica nel settore scolastico per le lingue moderne. Mi piace scrivere e sono appassionata di Storia. In quest'ambito ho scritto e pubblicato cinque romanzi, svariati racconti e due drammi teatrali. Ne ho in cantiere uno ambientato nel periodo della Rivoluzione Francese. Lo pseudonimo di Cavaliere è il mio omaggio al Medioevo.

IL MIO ULTIMO LAVORO

IL MIO ULTIMO LAVORO
Ambientato nel 1104, il romanzo narra la fuga dello schiavo Jamil, che, dalle sponde del Marocco, approda ai regni dei Franchi. Nel castello di Montségur s’imbatte una misteriosa compagnia di cavalieri, in viaggio lungo le vie dei pellegrinaggi cristiani. La sua magnifica avventura è solo all’inizio.

IL MIO CANALE YOUTUBE

Visualizzazioni totali

Top 7 Commentatori

Post più popolari

Che cosa sto leggendo

Gli ultimi award

Il Franken-meme di Nocturnia