Blog su Letteratura, Storia e Arte in tutte le sue forme.

"La Storia siamo noi."


lunedì 28 gennaio 2013

Come è sopra, così è sotto

La fortezza


Esce il corteo 
d’uomini orgogliosi 
– famigli, dame e cavalieri – 
dalla fortezza 
in mezzo alle montagne. 

Si snoda per il sentiero, 
come da bocca esce 
di saliva un rivolo, 
o fila di formiche 
che s’orienta alle briciole. 

Mano di gigante 
la posò, forse, sull’altura 
per dominar la valle, 
e lì il tempo la tenne. 

E, tuttavia, misera è la fortezza, 
deboli gli uomini e le armi, 
viste dall’Altro Occhio 
che tutto osserva. 

Tra la terra e il cielo, 
angeli si spostano 
cavalcando nuvole, 
o forse sono nuvole 
essi stessi. 


maggio 2010



Gli angeli passano sopra la fortezza
(tavola a tempera, 22x30)
Share:

0 commenti:

Posta un commento

Politica dei cookie

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per offrire un migliore servizio ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione, significa che accetti il loro uso. Per maggiori dettagli leggi la seguente pagina informativa.

QUALCOSA DI ME

QUALCOSA DI ME
Mi chiamo Cristina Rossi, e sono nata a Milano nel 1963. Sono editor e ricercatrice iconografica nel settore scolastico per le lingue moderne. Mi piace scrivere e sono appassionata di Storia. In quest'ambito ho scritto e pubblicato cinque romanzi, svariati racconti e due drammi teatrali. Ne ho in cantiere uno ambientato nel periodo della Rivoluzione Francese. Lo pseudonimo di Cavaliere è il mio omaggio al Medioevo.

IL MIO ULTIMO LAVORO

IL MIO ULTIMO LAVORO
Ambientato nel 1104, il romanzo narra la fuga dello schiavo Jamil, che, dalle sponde del Marocco, approda ai regni dei Franchi. Nel castello di Montségur s’imbatte una misteriosa compagnia di cavalieri, in viaggio lungo le vie dei pellegrinaggi cristiani. La sua magnifica avventura è solo all’inizio.

IL MIO CANALE YOUTUBE

Visualizzazioni totali

Top 7 Commentatori

Post più popolari

Che cosa sto leggendo

Che cosa sto leggendo
"La tigre e l'ermellino" di Laura Malinverni

Gli ultimi award

Il Franken-meme di Nocturnia